Il progetto

Tutti noi abbiamo nei ricordi e nel cuore un’auto che ha segnato la nostra vita: quella delle scampagnate fatte da piccoli con tutta la famiglia, quella con cui abbiamo imparato a guidare, quella con cui il nonno ci veniva a prendere a scuola, l’auto del primo appuntamento...

Viviamo in un’epoca in cui il Vintage sta tornando prepotentemente in auge: sarà perché siamo un popolo nostalgico, sarà perché il fascino degli oggetti che hanno fatto storia è più vivo che mai. In ogni caso, il design si sta orientando sempre più verso il recupero di tutti quegli oggetti che, più di altri, hanno segnato l’evoluzione del costume dal dopoguerra a oggi.

Da queste considerazioni nasce l'ideazione di Enrico Brignano una web serie che coniugherà emotività, sentimento e meccanica, stile e restyling delle vetture che più delle altre hanno segnato un'epoca.

Brignano stesso fonda la sua passione per le auto d'epoca su un ricordo emotivamente forte: il pulmino Volkswagen T2 panel 1300 cc, detto "BULLI", con cui il padre andava a caricare la frutta ai mercati generali per rivenderla nel suo negozietto in una borgata romana e con cui caricava anche la famiglia per le gite fuori porta.

Brignano lo ha cercato, lo ha acquistato e lo rimetterà a nuovo in 10 puntate di sei minuti l'una in onda sulla piattaforma TV di Quattroruote. La cura dei particolari, la soddisfazione nel vederlo ultimato, il forte impatto emotivo gli hanno fatto dire: perché non regalare un pò di emozione anche alla vita degli altri, riportandoli indietro nel tempo con la vettura che sfreccia nei loro ricordi?

La serie, dunque, si propone di seguire la ricerca, il restauro e l'adattamento all'uso finale di un’auto ormai fuori produzione, che ha segnato la storia del costume. Guida e commentatore di questo percorso della memoria sarà sempre Enrico Brignano, che parteciperà attivamente a tutte le fasi del recupero del mezzo, mettendosi alla prova come novello meccanico e aggiungendo un suo personale tocco all'estetica finale;

La consulenza e competenza di Ruoteclassiche completeranno e garantiranno le scelte di restauro, la ricerca dei pezzi di ricambio, la conoscenza approfondita della storia del veicolo e della casa automobilistica produttrice.

ruoteclassiche

Ruoteclassiche è il mensile leader del settore delle auto d’epoca in Italia. Nato nel 1987, il giornale si occupa di presentare tutti i modelli che hanno caratterizzato la storia dell’automobile nel nostro Paese, raccontati con passione e assoluto rigore tecnico e filologico. La testata si avvale della collaborazione dei più accreditati esperti italiani di vetture storiche e privilegia uno stile grafico moderno ed elegante e una qualità fotografica di eccellenza. Disegni tecnici, approfondimenti, fotografie d’epoca sono da corredo agli articoli del giornale, che beneficia del ricco patrimonio di immagini e disegni dell’archivio storico di Editoriale Domus, che pubblica anche Quattroruote dal 1956 e ha editato l’Auto Italiana dal 1957 al 1969. Grazie alla sua riconosciuta competenza storica e tecnica, Ruoteclassiche è diventato negli anni la più autorevole guida per il mondo del collezionismo: la capacità del giornale di cogliere i temi che più affascinano il pubblico, sempre più ampio e diversificato, è dimostrata dal consenso dei lettori, appassionati che acquistano tutti i mesi la rivista, diventata a sua volta vero oggetto di collezione. Su ogni numero Ruoteclassiche pubblica anche suggerimenti tecnici per la manutenzione e il restauro e consigli per districarsi tra le pieghe della complessa burocrazia, oltre che i resoconti delle attività e delle manifestazioni principali organizzate in Italia all’estero e, ancora, curiosità, storie e ricorrenze più importanti. Ampio spazio è riservato alle quotazioni aggiornate di tutti i modelli, indispensabili per sapersi orientare sul mercato, oltre che i report delle aste e gli annunci di vendita e acquisto di automobili e ricambi.

www.ruoteclassiche.it

ruvido produzioni

Ruvido Produzioni srl nasce nel 1995 dall'unione di esperienze professionali nell’ambito televisione, della documentaristica e del cinema. Sviluppa proprie idee, propri format dai quali realizza programmi televisivi per i maggiori network televisivi pubblici e privati, alcuni di questi programmi vengono confermati in palinsesto per diversi anni grazie al successo di share e di critica ottenuto. Realizza programmi d'intrattenimento, giornalistici e d’inchiesta, documentari e docu- fiction, oltre a prodotti di animazione, programmi televisivi per ragazzi e serie televisive per la tv generalista e per i canali tematici sul digitale satellitare e terrestre e per il web. Tra le produzioni più recenti, Concerto 1° Maggio ( RaiTre, 2015); Le Muse Inquietanti – Carlo Lucarelli (Sky Arte HD, 2014/2015); Amore Criminale (RaiTre 2014/2015); Il Meglio d'Italia – Enrico Brignano (RaiUno 2014); Ferite a Morte – Serena Dandini (Rai5 2014); La prova dell’Otto – Caterina Guzzanti (MTV 2013); Il Paradiso è perduto? – Serena Dandini (Rai5 2013, 5 puntate); Atlantico Pacifico – Beppe Severgnini (La7, Corriere.it e Goethe.de 2012); Un due tre stella – Sabina Guzzanti (La7 2012); Almost True – Carlo Lucarelli (RaiDue 2012). Tra i prodotti per il web: Se fossi Renzi con i Terzo segreto di Satira ed A tavola con Bendedetta, entrambi per Corriere.it. Ruvido realizza molti spot pubblicitari per Unilever, Banca Popolare di bari, Consorzio del Sughero, Nestlé, Yahoo, TVS e molte altre.

ruvidoproduzioni.com