Lo sapevate che

BULLI, MA DA MATTONCINI

Tra le icone automobilistiche riprodotte dalla Lego non poteva mancare il Bulli.

L’esemplare riproducibile con i famosi mattoncini è un T1 Camper Van del 1962, con i vetri  del parabrezza separati e apribili e i finestrini laterali scorrevoli. Una rarità che nella realtà potrebbe arrivare a costare più di 100.000 euro. Qui il prezzo è più contenuto anche se non proprio a buon mercato: il Bulli della Lego è in listino a 99,99 euro. Un modellino impegnativo anche da costruire: è composto da 1332 pezzi differenti ed è consigliato a ragazzi dai 16 anni in su.

Molto curati i dettagli, sia all’esterno sia all’interno, e ben realizzati i particolari. Oltre al parabrezza in due sezioni apribile, il Bulli Lego ha le portiere apribili, il tetto a scomparsa con rivestimento in tessuto, portapacchi, prese d’aria laterali posteriori e persino il tappo del serbatoio e gli specchietti retrovisori. Posteriormente è stato riprodotto anche il vano motore dove alloggia un autentico boxer Volkswagen a quattro cilindri raffreddato ad aria. All’interno sono riprodotti fedelmente i sedili anteriori a panchetto, il volante a tre razze, la leva lunga del cambio e quella del tergicristallo e il cruscotto inclinato con lo strumento centrale circolare.

Posteriormente i dettagli sono ancora più curati: il lavello è dotato di rubinetti, c’è il tavolinetto pieghevole e il sedile singolo che si trasforma in lettino, un mobiletto con due cassettini, una lampada da campeggio, le luci interne, uno scaffale posteriore con piantina e le tendine a disegno scozzese sui finestrini. In totale sono 11 finestrini.

Cospicue anche le dimensioni: una volta terminato il Bulli Lego misura 30 centimetri di lunghezza e 16 di altezza